Jimmy Choo, la scarpa per la sposa che ama distinguersi
Per tutte le spose, la scarpa è uno degli accessori fondamentali del proprio outfit, da sfoggiare con grazia e disinvoltura nel giorno del matrimonio. Belle e comode al tempo stesso, spesso nascoste sotto le lunghe gonne, accompagnano la sposa, passo dopo passo, dall’altare fino alla fine del ricevimento.

Per la collezione 2021, Jimmy Choo, uno dei marchi più desiderati da tutte le future spose, ha pensato a una selezione di modelli dall’eleganza classica e senza tempo. Spaziando dagli stili più semplici a quelli più sofisticati, il marchio gioca con un mix e match di materiali per un effetto a dir poco wow, dove glitter, pizzi e perle incontrano cristalli, tessuti di raso e piume. In particolare, per le spose che amano distinguersi e giocare con la loro sensualità sfoggiando un tacco 10, le proposte non mancano.

Icona del marchio, il modello slingback SAEDA tacco 10 è sempre più di tendenza negli ultimi anni. In raso o glitter, chiuso in punta con una delicata catena di cristalli che sospende un cristallo, per arricchire la caviglia con uno scintillante e raffinato punto luce. Altri cristalli, meticolosamente applicati, gocciolano con grazia lungo la linea del tallone.

Saeda 100 in raso
Saeda 100 in glitter
La pump non manca in collezione

Perfetta per i matrimoni invernali, o in caso di cerimonia religiosa, dove il galateo imporrebbe di presentarsi all’altare con le dita dei piedi rigorosamente coperte. Per le spose più classiche, il modello Romy in raso avorio con elemento gioiello, presentato in punta o esibito come cornice, mixa linee semplice a dettagli ricchi e ricercati. Baily, invece, modello mary-jane, l’ideale per piedi molto sottili, è tutto un brillio di cristalli Swarovski e pietre: incantevole per un abito che lascia intravedere la scarpa.

 

Romy con decorazione gioiello
Romy con decorazione cornice gioiello
Baily 100
La ricchezza con il sandalo

Il marchio conosce le preferenze delle sue clienti e sa bene che il sandalo resta la scarpa prediletta dalle spose. Dai modelli essenziali si passa all’opulenza, alla ricchezza del dettaglio, alla ricerca dell’originalità. Si gioca con la sperimentazione di forme e materiale per offrire in collezione il modello giusto per le spose più eccentriche ed esigenti.

Come nel sandalo Viola dove i cristalli si integrano perfettamente alle piume o nel modello asimmetrico Aveline dove l’applicazione di fiocchi over-sized in grois grain dona tridimensionalità e originalità alla scarpa. Le perle sono invece le protagoniste indiscusse nel modello Sacora, mentre si brilla con Thyra e ancora con Sacora. Quest’ultima forma regala una particolare scollatura con taglio a V per chi è alla ricerca costante di quel dettaglio in più che doni unicità.

 

Anche flat si può

Dai tacchi 10, il marchio si spinge anche verso proposte all’insegna del comfort. Se la vostra intenzione è quella di indossare la stessa scarpa per tutto l’evento, non dovete infatti sottovalutarne la comodità. Scegliete un’altezza tra i 4-6 centimetri o un tacco chunky oppure valutate di cambiare scarpa nell’arco della giornata. Potreste partire da una scelta più coraggiosa per la cerimonia, abbassando leggermente il tacco durante il ricevimento e concludendo poi con il flat per la parte finale e per le danze.

 

Sito: https://row.jimmychoo.com/en/bridal-boutique/bridal-collections/bride/

A cura di Michela Peletti