Valentini Spose: abiti made in Italy per un matrimonio da sogno

Tradizione e novità made in Italy

Storica azienda di Putignano, in provincia di Bari, Valentini Spose è attiva nel mercato del matrimonio da oltre cinquant’anni. Propone abiti da sposa rigorosamente made in Italy e si contraddistingue per la grande esperienza e la voglia di sperimentare e investire su giovani talenti.

Graziana Valentini è designer e coordinatrice dell’ufficio stile, che detta le linee di tendenza delle collezioni. Abbiamo avuto il piacere di intervistarla.

Graziana, come si destreggia tra le tante collezioni prodotte dall’azienda?

Fondamentali sono i gruppi di lavoro coordinati da me (uno per ogni collezione), la loro organizzazione, avere un’idea chiara dell’identità delle diverse collezioni, deciderne i mood, “ascoltare” le esigenze dei clienti che decliniamo in preziosi abiti da sogno.

La presentazione delle nuove collezioni ai buyer

Tra poco ci sarà l’appuntamento a Milano per la presentazione delle nuove collezioni 2019. Possiamo avere qualche anticipazione?

In questo momento le collezioni sono top secret. Posso solo dire che saranno presentate dal 6 al 9 aprile a Milano in un elegante show room, in Via Solferino a Milano, nel cuore dello storico quartiere di Brera. Solo in quell’occasione tutti i nostri punti vendita, nazionali e internazionali, potranno ammirare le nuove creazioni.

Graziana Valentini

Viviamo in un mondo molto vulnerabile. Come riesce a rinnovarsi continuamente?

Grazie alla mia passione per la ricerca a trecentosessanta gradi. Posso trarre ispirazione da ogni cosa. Questo è il mio segreto. Oltre a seguire le tendenze siamo anche in grado di “crearle” e proporre sempre qualcosa di nuovo che ci contraddistingua. Così siamo riusciti a creare una storia lunga più di cinquant’anni.

Valentini Spose è un’azienda fautrice del made in Italy che dopo anni di fatica è riuscita a portare le sue collezioni negli USA. Ha raggiunto un bel traguardo. Quali saranno i prossimi programmi rivolti all’estero?

L’obiettivo è consolidare il lavoro con i clienti, dando loro un servizio sempre migliore. In più vogliamo crescere in America e in tutto il mondo. Infatti, sono in corso partnership con clienti in Europa, Asia ed Emirati Arabi .

Con molto coraggio avete avviato una collaborazione con due importanti stilisti australiani. Cosa hanno portato di nuovo all’interno del vostro gruppo?

Il confronto è sempre arricchimento, soprattutto se ci si relaziona con professionisti così esperti e affermati. È uno scambio reciproco continuo: loro portano idee nuove, noi offriamo tutta la nostra esperienza per produrre meravigliosi abiti “couture”. Tradizione e innovazione si sono unite in questo meraviglioso progetto.

Il mercato italiano è influenzato dai paesi che riescono a produrre a costi molto bassi. Come vi difendete da questo fenomeno?

È una verità inconfutabile, ma noi continuiamo a percorrere la nostra strada. Crediamo nel 100% made in Italy.

Non potremmo fare diversamente. In azienda lavorano le nostre sarte italiane e le nostre ricamatrici. Ci sono i tessuti del nostro territorio e si respira una passione profonda, tutta nostrana. La nostra è stata ed è una scelta indipendente dai trend del mercato. Siamo certi che le spose consapevoli ci premieranno sempre, per la bellezza dei nostri abiti e la costante ricerca della qualità.

Immagine e comunicazione sono i punti di forza per tutelare un brand made in Italy. Voi come e dove comunicate?

L’immagine è un punto cardine del nostro lavoro e deve sposarsi con gli abiti che realizziamo. Lavoriamo “a quattro mani” con il personale che in azienda si occupa della cominicazione. Mentre vengono realizzati i vestiti, progettiamo la promozione che li presenterà alle future spose. Cerchiamo di essere presenti sui canali offline e online, in egual misura. Il digitale è uno strumento imprescindibile, ma non sufficiente. Per questo siamo presenti anche sulle più importanti riviste internazionali.

Appuntamento a Milano solo per i buyer

Valentini Spose - abiti da sposa made in Italy